conivar banca cattolica cro
\\ Home Page             Home | Storico | Contattaci | Orvieto | Viterbo

 Al Manini con Fabrizio Bentivoglio e la regia di Michele Placido

Narni - Michele Placido, alla regia, e Fabrizio Bentivoglio sul palco saranno i protagonisti de "L'ora di ricevimento" in programma al teatro comunale Manini domenica e lunedì prossimi alle 21. Il testo, scritto da Stefano Massini, racconta con verità e ironia, l'incontro-scontro culturale, sociale e religioso tra le famiglie di una classe di bambini della periferia di Parigi. Nei panni del protagonista, un professore, interpretato da Bentivoglio, che si rammarica di non riuscire mai a portare alla fine dell'anno tutti i suoi allievi. Sul palco anche la Compagnia dei Giovani del Teatro Stabile dell'Umbria. "Il professor Ardeche è un insegnante di materie letterarie- racconta Massini - un disilluso, un cinico, uno spietato osservatore e un lucidissimo polemista....

Continua a leggere...

 (del 23/01/2017 in Evidenza)

Giovedì 26 gennaio 2017 alle ore 11, nella sede di Palazzo Simoncelli

Orvieto - Nella sede di Palazzo Simoncelli, giovedì 26 gennaio 2017 alle ore 11, l'UNITRE - Università delle Tre Età di Orvieto rivelerà i programmi già definiti che caratterizzeranno il secondo quadrimestre di attività del corrente anno accademico.

"L'affetto col quale ci stanno seguendo gli associati ed i cittadini", afferma il Presidente M° Riccardo Cambri, "è veramente commovente ed è continuo stimolo, per il Consiglio Direttivo, a fare sempre meglio. Si stanno concludendo, con successo, alcune delle esperienze didattiche iniziate fra ottobre e novembre; varie altre partiranno a brevissimo, con l'intenzione di offrire, a quanti lo vorranno, occasioni di crescita culturale, di riflessione e, perché no, di svago e divertimento"....

Continua a leggere...

 (del 23/01/2017 in Evidenza)

Il terzo evento della rassegna sarà "METROPOLIS e le avanguardie del Cinema Europeo"

Cagliari - Terzo appuntamento della rassegna organizzata dell'Associazione Figli D'Arte Medas in collaborazione con il CUC Notorius dal titolo  "L' Epopea del Cinema Muto".

Il terzo evento,  "METROPOLIS e le avanguardie del Cinema Europeo", si svolgerà il 27 gennaio a Cagliari presso i locali dell'Associazione Ex Art in piazza Dettori alle ore 21:00.

Presentato il 10 gennaio del 1927 a Berlino, scritto e diretto dal regista austriaco Fritz Lang, il film è considerato un modello per gran parte delle pellicole di fantascienza che vennero alla luce negli anni seguenti.

Metropolis ha una trama popolata da personaggi 'icona'. La città viene governata da un gruppo di ricchi industriali che dall'alto dei propri rifugi/grattacieli costringe una moltitudine di uomini-operai a fabbricare la propria ricchezza relegandoli nel sottosuolo. 
L'imprenditore-dittatore, Joh Fredersen, vive nel grattacielo più alto. Suo figlio Freder invece vive in un meraviglioso ed irreale giardino, circondato da ogni comodità e popolato da sensuali fanciulle.
Ma ad un certo punto, nel giardino di Freder, questa armonia viene interrotta. ...

Continua a leggere...

 (del 23/01/2017 in Eventi)

Un gran gol di Ammendola e un rigore di Brescia decidono la partita

IMG_0082Orvietana: Perquoti, Ammendola, Cotigni, Nuccioni, G. Avola, Viviani, Tonelli, Donati (17' st Serafini), Brescia (27' st Zagarella), Polidori (34' st Cochi); All. Fatone  (Sganappa, Di Girolamo, Bottoni)

Campitello: Schiarioli, Bellini, Papa Italiani, Silvestri, Flavioni, Bigi (36' pt Maurini), Formichetti, Mancini (1' st Pinzi Jacoponi), Brunetti (27' st Coppini), Pagliarulo, Carusone; All. Proietti  (Perello, Gianchetta, Fiorentino, Marino, Pinzi Jacoponi)

Arbitro: Amedei di Terni  Assistenti Margheriti e Capicci di Terni;

Reti: 20' pt Ammendola (O); 6' st rig. Brescia (O)

Note: ammoniti: Frellicca, Nuccioni, Polidori, Flavioni, Silvestri, rec. pt 2'; st 3'...

Continua a leggere...

 (del 22/01/2017 in Sport calcio)

Videomusic Castelfranco - Zambelli Orvieto  3 - 1

Montani Mila (fast)CASTELFRANCO DI SOTTO (PI) - Quando si parla di bestie nere, si pensa a rivali che rendono la vita difficile, una figura che la Zambelli Orvieto ha ben chiara in testa perché per l'ennesima volta ci lascia le penne.

La gara numero tredici non porta bene perché le tigri gialloverdi, dopo un set vinto, si dimostrano distratte e finiscono col perdere la partita ed il primato di classifica in serie B1 femminile.

Le ragazze del coach Solforati tornano a casa senza punti dalla trasferta con la Videomusic Castelfranco che, pur attardata in classifica, vende cara la pelle e vanifica lo scudetto d'inverno e la qualificazione alle final four di coppa Italia.

Dopo il fischio iniziale c'è equilibrio, le padrone di casa vanno a segno col muro mentre le rupestri si fanno sentire in battuta (11-11). Guasti propizia l'allungo che consente di guadagnare tre lunghezze ma De Bellis aziona il turbo e rovescia (21-18). Sembra tutto perduto ma capitan Ubertini azzecca il muro che infonde coraggio ed è proprio lei a siglare poco dopo il primo vantaggio....

Continua a leggere...

 (del 22/01/2017 in Sport Volley)

Azzurra perde di un solo punto il confronto diretto e cede la seconda posizione in classifica proprio alle Toscane

di Carlo Fidani

Scotti Use Rosa Empoli:  Rosellini  17 (1/2; 5/12 0/0) Calamai   7 (2/5; 1/4; 0/0) Gimignani , Manetti, Sesoldi,,  Chiabotto ( 0/1; 0/0; 0/0)  Fabbri 0/0; 0/2; 0/0) Pochobradska  23 (10/17; 1/3; 0/0)  Fabbri  3 (0/0; 1/4; 0/0)  Van Der Wardt ,  Narviciute  13 (4/9; 0/2; 5/6) Posarelli ; all. Cioni

Azzurra Ceprini Orvieto: Grilli Selene, Falanga M. 3 (0/0; 1/2; 0/0) Mazionyte  17 (6/10; 0/0; 5/7) Bonasia  8 (3/7; 0/3; 2/2) Gaglio  5 (2/6; 0/0; 1/2) Manzotti  5 (1/5; 1/4; 0/0)  Boni,  Manfrè 13 (6/8; 0/0; 1/3)   Brunelli Greta  11 (1/5; 3/9; 0/0)  Armenti ; all. Romano

Arbitri: Spinelli Matteo (PV); Valleriani Daniele (FR)

Risultato. 63 - 62 (23 - 16 /  33 - 34 / 46 - 50)

Sfortunata trasferta ad Empoli per Azzurra Ceprini Orvieto Basket perché la gara, che si è decisa nei secondi finali, ha visto prevalere le Bianco rosse di casa per un solo punto. Diverse sono le cose per cui recriminare come, ad esempio, una partenza nella quale le Orvietane hanno lasciato alle avversarie 7 lunghezze di vantaggio, troppe visto il risultato finale. Dopo il secondo quarto è uscito fuori il bel gioco delle ospiti, Mazionyte (17), Manfrè (13) e Brunelli (11) hanno rimesso tutto in discussione e hanno fatto comandare Orvieto nel punteggio raggiungendo anche 5 punti di vantaggio ma il finale in recupero delle Toscane ha fatto sfumare l'idea dei 2 punti. Il primo canestro della gara lo mette a segno Brunelli ed è una tripla. Rosellini risponde ancora da 3 ma Manfrè riporta il punteggio sul 5 a 3. Dopo 2' lo score è di 7 a 5 e si gioca punto a punto. E' Manfrè a rimettere a posto le cose ancora da 2 ma Empoli, con una Pochobradska decisamente in palla e autrice di 8 punti,  si riporta in vantaggio per 11 a 7. Empoli cerca la fuga al 5' di gioco e, Calamai, con un tiro da due, fa allungare le sue di 6 punti. Brunelli va a segno da tre per la seconda volta e Orvieto incamera altri tre punti che fanno illuminare il tabellone sui 12 punti per le Umbre, ma Empoli, con gli 11 punti di Pochobradska, è a 18. Le due squadre si rincorrono sempre con un margine di 6 punti grazie anche ad un canestro di Manzotti e, quando mancano 2' alla fine del quarto, Calamai mette a segno la tripla del 23 a 15. Gaglio, appena entrata, con un libero riduce lo svantaggio ma Empoli continua a fare il suo gioco. Il primo quarto termina sul punteggio di 23 a 16 con Orvieto che era partito bene ma con Empoli che è uscito fuori alla distanza guadagnando, alla fine,  7 punti. Si riparte ancora nel segno delle padrone di casa con Pochobradska che dopo 11' ha già messo a segno ben 13 punti. Dall'altra parte è Brunelli a reggere bene il confronto con 8 punti realizzati. E' Mazionyte, dalla lunetta, a riportare a 4 punti il distacco tra le due squadre. Ancora la pivot lituana rimette in partita Orvieto e il punteggio, dopo 5', è di nuovo in parità. Tra le toscane è sempre La lunga della Cechia che guida le sue mentre fra le fila di Orvieto cresce la giocatrice di Romano. ...

Continua a leggere...

 (del 22/01/2017 in Sport Basket)

Nasce la "potatura intelligente"

Castiglione in Teverina  -  Nasce la "potatura intelligente" per assecondare la crescente esigenza di qualità dell'uva e assicurare la longevità delle vigne. Il tema della "Potatura di precisione" è stato affrontato da Wine Research Team-WRT su iniziativa di Riccardo Cotarella, presidente dell'Unione Mondiale degli Enologi, in occasione di una lezione in aula e, poi, di una prova pratica sul campo presso l'azienda Falesco. L'idea di puntare i fari metodologici della ricerca scientifica applicata direttamente sul vigneto, e non più solo in cantina, fa seguito all'obiettivo che WRT si era dato in occasione del summit svoltosi a Villa Sandi, in piena zona Prosecco, nei mesi scorsi.

Così, con questo incontro altamente tecnico le cantine di WRT supportate da Ager hanno affrontato il tema della potatura in maniera condivisa e strutturata seguendo innovativi metodi di potatura, che si preoccupano sia della pianta sia del prodotto finale. E spazio per intervenire in vigna ce n'è in quanto sinora i metodi potatura attuali non sono stati innovati, ma si rifanno ai modelli del passato.

Grazie alla ricerca scientifica, di cui WRT si è reso principale protagonista nazionale e non solo, questi metodi ora sono attualizzati e ottimizzati in quanto studiati e congegnati "su misura" per i singoli vigneti, predisposti su misura in base alla densità dell'impianto che, negli ultimi 20/30 è raddoppiata se non triplicata. ...

Continua a leggere...

 (del 20/01/2017 in Eventi)

Si parlerà della struttura viterbese nel programma in onda sabato 21 gennaio

Viterbo - La Fattoria di Alice di Viterbo sarà presente sabato 21 gennaio all'interno della trasmissione di Raiuno Linea Verde, in onda a partire dalle ore 12,20 sulla rete ammiraglia della tivù di Stato. La struttura, gestita dalla cooperativa Alice e Afesopsit (Associazione familiari e sofferenti psichici della Tuscia), sarà protagonista di un servizio dedicato al mondo dell'agricoltura. Alice, del resto, ha alle spalle anni di esperienza nell'agricoltura biologica e sociale ed è stata scelta, insieme ad Afesopsit,come buona pratica che possa essere di esempio per altre esperienze in Italia.
L'idea, diventata realtà attraverso il progetto Semina, è che sia possibile attraverso l'attività agricola ritornare a sé, strutturare un sé. Un processo facilitato dai ritmi della natura, che accompagnano la persona ad una riappropriazione di sé. Una scelta che abbraccia la dimensione sociale, promuovendo un modello di impresa agricola e di sviluppo locale sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale. ...

Continua a leggere...

 (del 20/01/2017 in Evidenza)

Le Giallo verdi mantengono  alta la concentrazione per cercare di conservare il primo posto della classifica, quello che garantisce l'accesso alla final four di coppa Italia

Kotlar-GuastiORVIETO (TR) - Una partita al giro di boa nel campionato di serie B1 femminile, la Zambelli Orvieto mantiene alta la concentrazione per cercare di conservare il primo posto della classifica, quello che garantisce l'accesso alla final four di coppa Italia.

Non è dunque un titolo platonico quello di campione d'inverno, bensì un traguardo di grande prestigio che consentirebbe alle tigri gialloverdi di essere protagoniste anche in questa competizione.

A cercare d'impedirlo sarà la Videomusic Castelfranco, una delle squadre che sono più cresciute durante questa stagione, uscendo fuori dalla zona retrocessione nella quale erano intrappolate fino a raggiungere la sesta piazza.

Le conciarie hanno dunque cambiato marcia da qualche settimana a questa parte, complice un calendario senza dubbio più accessibile, ed ora le ragazze del tecnico Alessandro Menicucci sono pericolose perché hanno poco da perdere.

Il recente inserimento tra le titolari della centrale Giulia Martone sembra aver dato una consistenza alle toscane che possono contare sull'offensiva della potente opposta Giulia Caverni per scalfire le difese avversarie....

Continua a leggere...

 (del 20/01/2017 in Sport Volley)

In scena al Mancinelli NICOLAS VAPORIDIS con la commedia brillante "FINCHE' GIUDICE NON CI SEPARI".  Nel cast anche Augusto Fornari, Toni Fornari, Luca Angeletti e Laura Ruocco

TEATROOrvieto - Un tema serio come quello della separazione trattato con gli strumenti della commedia e condito da numerosi colpi di scena. Questo, in estrema sintesi, è FINCHE' GIUDICE NON CI SEPARI, pièce che domenica 22 gennaio alle ore 17 vedrà sul palcoscenico del Teatro Mancinelli di Orvieto Nicolas Vaporidis, uno dei volti più noti del cinema italiano degli ultimi anni. Al suo fianco un cast di attori familiari al grande pubblico come Augusto Fornari, Toni Fornari, Luca Angeletti e Laura Ruocco.

Scritto da Augusto Fornari (che ne firma anche la regia), Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli, Finchè giudice non ci separi analizza, ma allo stesso tempo ironizza, sul difficile tema della separazione trascinando lo spettatore, attraverso sensi di colpa, arrabbiature, disperazione, ironia e sarcasmo, all'interno di una divertente vicenda piena di situazioni divertenti e paradossali.

Sul palco la storia di Mauro, Paolo, Roberto e Massimo, quattro amici, tutti separati. Massimo ha appena tentato il togliersi la vita. Il giudice gli ha tolto tutto: la casa, la figlia e lo ha costretto a versare un cospicuo assegno mensile alla moglie. Con quello che resta del suo stipendio si può permettere uno squallido appartamento. I tre amici gli stanno vicino per rincuorarlo e controllare che non riprovi a mettere in atto l'insensato gesto. Ognuno dà consigli su come affrontare la separazione e come ritornare a vivere una vita normale.  Proprio quando i tre sembrano essere riusciti a riportare alla ragione il loro amico, un'avvenente vicina di casa suona alla porta portando nuovamente scompiglio in scena. Il resto? Niente è più come sembra. Una commedia divertente piena di colpi di scena, battute ironiche e frecciatine sarcastiche, che accende i riflettori sulla difficile realtà del mondo dei separati, seppur senza perdere di vista l'obiettivo: far ridere in modo gradevole....

Continua a leggere...

 (del 19/01/2017 in Eventi)

Domenica 22 gennaio al Teatro Boni lo spettacolo di Letizia Russo diretto da Laura Curino

Teatro BoniAcquapendente - Nuovo appuntamento al Teatro Boni di Acquapendente con la stagione teatrale diretta da Sandro Nardi. Domenica 22 gennaio alle ore 17.30 protagonista Fabio Mascagni in "Se ci sei batti un colpo. A cosa serve vivere, se non hai il cuore?", una storia tragicomica e surreale, uno spaccato prezioso della nostra epoca e della condizione umana contemporanea. Un bravo attore, una giovane e pluripremiata drammaturga e un'affermata regista del teatro nazionale: Fabio Mascagni, Letizia Russo e Laura Curino.

Un solo attore, molti personaggi, una storia surreale e tragicomica per indagare, attraverso la vita di un giovane uomo che ha tutto ciò che gli serve tranne il cuore, un tema caro a chiunque abbia mai avuto il dubbio se davvero valga o no la pena vivere. Ma la domanda del personaggio e la sua straordinaria esistenza di senza cuore sono anche una lente per osservare, con ironia politicamente scorretta e poesia, tutto ciò che fa della vita il regno della meraviglia e della noia, della normalità e della follia, del desiderio e dell'incomprensione: dalle relazioni familiari a quelle sentimentali, dall'amicizia al lavoro, dalla visione spirituale a quella scientifica, dalle domande dei bambini ai dubbi degli adulti.

F. ha trentacinque anni, una buona salute, una vita normale. E una noia mortale a fargli compagnia. In realtà la sua avrebbe potuto essere una vita straordinaria, perché, unico caso nella storia dell'umanità, F. è nato senza cuore. Eppure è vivo. A causa sua, la scienza ha gridato al miracolo, la chiesa ai segni dell'apocalisse. Poi entrambe hanno avuto cose più urgenti da fare che occuparsi di lui e F., come tutti i mortali, non ha potuto fare altro che confondersi nella grande comunità umana. Non è stato facile: oltre ad una circolazione sanguigna misteriosa, le conseguenze del non cuore hanno impedito a F. di entrare in relazione profonda con la realtà....

Continua a leggere...

 (del 19/01/2017 in Evidenza)

Anche quest'anno il Premio si articolerà in due sezioni: una di romanzi editi e una di racconti inediti a tema

Lugnano in Teverina -  E' giunto alla sua terza edizione il Premio letterario Città di Lugnano, promosso dall'amministrazione comunale e curato da Elisabetta Putini. Anche quest'anno il Premio si articolerà in due sezioni: una di romanzi editi e una di racconti inediti a tema. Una speciale giuria, presieduta come sempre da Paolo Petroni, decreterà i vincitori che verranno premiato sabato 22 luglio. "Il Premio, a carattere nazionale - dichiarano il sindaco Gianluca Filiberti e il delegato alla cultura Alessandro Dimiziani - fa parte di un ampio progetto del Comune volto a incentivare la cultura e il piacere della lettura. ...

Continua a leggere...

 (del 19/01/2017 in Evidenza)

    Nuove scosse di Terremoto: sospese le attività didattiche in tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, pubblici e privati, del territorio del Comune di Orvieto per le giornate del 18 e 19 Gennaio 2017

    Liceo majorana 1(ON/AF) - ORVIETO - 18.01.17 - A seguito del ripetersi delle scosse di terremoto verificatesi questa mattina a partire dalle ore 10:25 nel Centro Italia ed avvertite distintamente anche nel territorio del Comune di Orvieto, per motivi precauzionali, con apposita ordinanza sindacale è stata disposta la sospensione delle attività didattiche in tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, pubblici e privati, del territorio comunale per le giornate del 18 e 19 Gennaio 2017, anche al fine di consentire lo svolgimento di immediate verifiche speditive sulle strutture.

     (del 18/01/2017 in Orvieto)

    L'Amministrazione è impegnata a garantire l'impiego delle significative risorse finanziarie derivanti dalla tassa di soggiorno per attività da programmare nel prossimo triennio·A febbraio la presentazione dello studio del sistema turistico orvietano, condotto dagli esperti della Facoltà di Economia dell'Università di Perugia

    (ON/AF) - ORVIETO - 17.01.17 - Con l'uscita anticipata dallo stato di predissesto finanziario viene a cessare per il Comune di Orvieto l'obbligo di mantenimento della Tassa di Soggiorno a suo tempo istituita (2013) come misura principale del Piano pluriennale di rientro dal deficit.

    Sulla questione si è svolto oggi 17 gennaio 2017 un incontro tra la Giunta comunale, rappresentata dall'Assessore al Turismo, Andrea Vincenti e dall'Assessore al Bilancio, Massimo Gnagnarini, e i rappresentanti delle categorie degli operatori alberghieri e delle altre tipologie di strutture ricettive che operano sul nostro territorio.

    L'orientamento emerso dalla riunione, ampiamente condiviso, è stato di considerare ormai strutturale l'applicazione della tassa e l'opportunità del suo mantenimento alle vigenti tariffe distinte per tipologia di struttura ricettiva. ...

    Continua a leggere...

     (del 18/01/2017 in Eventi)

     Sono in programma incontri pubblici a cura delle Prof.sse Maddalena Ceino e Anna Lapini Bufalini

    Orvieto - Dopo la lunga pausa per le festività di nuovo anno, riprendono gli eventi speciali promossi dall'Università delle Tre Età di Orvieto, con una due giorni in cui saranno protagoniste due professoresse particolarmente seguite ed apprezzate:

    Venerdì 20 Gennaio 2017, alle ore 16:30, la Prof.ssa Maddalena Ceino terrà il primo di due incontri programmati su "I Musei Vaticani", in preparazione del tour che l'Unitre organizzerà a Roma, all'interno dello Stato della Città del Vaticano (seconda metà di febbraio);

    Sabato 21 Gennaio 2017, alle ore 16:30, la Prof.ssa Anna Lapini Bufalini presenterà una interessante conferenza dal titolo: "Le rocce parlano"....

    Continua a leggere...

     (del 18/01/2017 in Evidenza)

    Parla Serena Ubertini, una vera capitana. La giocatrice castiglionese, che ormai da tre anni è un punto di riferimento delle tigri gialloverdi,  si è messa a disposizione della squadra venendo impiegata anche con funzioni diverse dal solito

    «AZ Zambelli Orvieto - Conad SiComputer Ravenna» 10ª giornata Campionato italiano di Pallavolo Femminile Serie B1ORVIETO (TR) - Non ci sono state discussioni per assegnare i tre punti nel derby umbro della serie B1 femminile che ha visto prevalere la Zambelli Orvieto, sempre più solida al comando della classifica.

    Il successo contro Perugia è arrivato ad interrompere la serie negativa di un avvincente duello nel quale le rupestri erano riuscite a spuntarla solo una volta in campionato, il 28 marzo 2015.

    Più difficile invece è stato assegnare il riconoscimento alla migliore giocatrice in campo dato che tutte le tigri rupestri hanno offerto una prestazione di grande livello.

    Alla fine però il club rupestre ha premiato Serena Ubertini che si è mostrata soddisfatta: «È stata una bella partita contro una buona squadra. Sapevamo che sarebbe stato facile ma era da una settimana che ci preparavamo bene per cercare di limitare i loro punti forti. Avevamo preparato tatticamente in maniera egregia questo duello e la differenza credo l'abbia fatta la battuta che ha impedito alle avversarie di impostare il miglior gioco»....

    Continua a leggere...

     (del 18/01/2017 in Sport Volley)

    Venerdì 20 gennaio 2017, con inizio alle ore 10, presso la Sala dei Quattrocento del Palazzo del Capitano del Popolo di Orvieto

    Palazzo del Popolo IOrvieto - Venerdì 20 gennaio 2017, con inizio alle ore 10, presso la Sala dei Quattrocento del Palazzo del Capitano del Popolo di Orvieto, si terrà l'incontro dal titolo «Dal terremoto a.», promosso dal Comitato Cittadino dei Quartieri di Orvieto congiuntamente alla Diocesi di Orvieto-Todi e al Comune di Orvieto, in vista della prossima edizione di Orvieto in Fiore.

    Ad aprire i lavori, dopo i saluti delle autorità, sarà il Vescovo di Orvieto-Todi Mons. Benedetto Tuzia.

    Si susseguiranno poi gli interventi dei volontari della Protezione Civile di Orvieto, della diocesi e della Caritas che racconteranno le loro esperienze tra Umbria e Lazio, in particolare nelle realtà di Preci e di Amatrice.

    Un rapido resoconto sui beni culturali distrutti e da riscostruire sarà invece affidato alla sezione orvietana del FAI, mentre l'Associazione 3,36, nata per ricordare i nostri concittadini Barbara e Matteo che hanno perso la vita a causa del terremoto di Amatrice, presenterà le proprie attività.

    La carrellata di distruzione e ricostruzione sarà un utile stimolo per gli studenti delle scuole superiori orvietane chiamati ad intervenire alla mattinata, saranno proprio loro, nelle prossime settimane, a tradurre la voglia di ricominciare nei bozzetti delle infiorate del prossimo giugno, oltre a predisporre testi o altri elaborati che faranno da cornice all'inaugurazione di Orvieto in Fiore 2017. ...

    Continua a leggere...

     (del 17/01/2017 in Eventi)

    Grande prova di Mazionyte (22), Brunelli (16)  e  Manzotti (14)

    di Carlo Fidani

    20170115_185528_resizedOrvieto- Finisce 76 a 54 la sfida che ha visto contrapposte Orvieto e Albino, una sfida caratterizzata da un certo equilibrio nella prima parte della gara e da un allungo decisivo delle padrone di casa nel terzo quarto. Ottima la prova di squadra  delle bianco rosse di casa che possono vantare la ottima prestazione di Mazionyte, non solo 22 punti per lei che la rendono la migliore marcatrice della serata ma anche tantissimi rimbalzi guadagnati in difesa e in attacco. Ottime anche Brunelli e Manzotti, i 16 punti della prima confermano la sua grande prova così come i 14 della seconda, con molti centri da 3 nei momenti importanti, confermano una altrettanto prestazione maiuscola. Albino ha retto bene nel primo tempo poi è crollata nel terzo senza riuscire a recuperare. Il primo canestro della gara è delle Seriane che si portano sul 4 a 0. Orvieto reagisce e riprende e supera le avversarie arrivando ai 5' di gioco sul 12 a 11. La partita è equilibrata, le Stelle Alpine di Albino reggono bene il confronto ma Orvieto allunga fino a 5 punti, prima, per poi concludere con 9 punti di vantaggio, poi. Nel primo quarto Orvieto ha subito un po' all'inizio ma è uscita fuori bene alla distanza. Nel secondo quarto le ospiti iniziano benissimo tanto da realizzare, alla fine, un break di 23 a 16  rendendo l'esito della gara incerto. ...

    Continua a leggere...

     (del 15/01/2017 in Sport Basket)

    di Mario Tiberi

    Orvieto - Quando, in tempi non eccessivamente lontani, la contrapposizione tra schieramenti partitici si basava sulla disputa se dovesse prevalere la supremazia del "capitale" o quella del "lavoro", il popolarismo democratico seppe ben coniugare la sfida ricercando momenti di dialogo tra componenti sociali antinomiche e punti di contatto tra Stato e libero mercato.

    Nel presente, però, passivamente stiamo assistendo al tramonto di quella prospettiva di riferimento. Il valore economico del lavoro dipendente, infatti, è stato posto in crisi dalla liberalizzazione globalizzata e globalizzante apparendo, quest'ultima, una dinamica irreversibile.

    D'altro canto, l'intera economia industriale deve fare i conti con i costi ambientali (scarsità di acqua, cambiamenti climatici dovuti in larga misura alle emissioni industriali, dissesti idro-geologici et cetera) i quali, quasi inevitabilmente, rendono spesso antieconomica la stessa struttura capitalistica, privata o pubblica che sia.

    Il sistema democratico occidentale è costretto, quindi, a rinegoziare totalmente i termini del dialogo sopraccennato, direttamente al proprio interno. In tale contesto, il ruolo di un cristiano-popolare, quale io mi sento di essere e per antica tradizione autonomo di pensiero in virtù del recepimento in chiave laica della dottrina sociale della Chiesa, non può che avere la valenza di porre a disposizione dell'opinione pubblica un patrimonio di idee del tutto innovative e pacificamente rivoluzionarie e tali, per ottenere successo, da essere istintivamente percepite giuste in ragione di una valida e convincente proposta di governo....

    Continua a leggere...

     (del 15/01/2017 in Orvieto)

    Zambelli Orvieto - Tuum Perugia   3  -  0

    Montani-Ginanneschi (muro)ORVIETO (TR) - Derby umbro emozionante ma senza storia in serie B1 femminile con la Zambelli Orvieto che si è dimostrata più abile a trovare la strategia giusta per avere ragione di una forte rivale.

    Esorcizzano una bestia nera le tigri gialloverdi che in questa straregionale avevano subito due sconfitte nella scorsa stagione ed erano chiamate anche per questo motivo a riscattare il loro onore.

    Contro la Tuum Perugia sono stati determinazione e tranquillità ad essere decisivi, il bel gioco si è visto a tratti ma i tre punti hanno un sapore davvero dolce per il consolidamento del primo posto in classifica.

    All'avvio della gara in campo c'è l'ultimo ingaggio Ginanneschi mentre Ubertini gioca da opposta, la partenza bruciante è opera di Kotlar ma le ospiti reagiscono mostrandosi attente a muro (3-3). Le orvietane provano ripartire con la battuta e colgono impreparata la retroguardia avversaria (10-6). Le tigri gialloverdi sfruttano il servizio per incidere, tre ace ed un muro denotano la migliore fase-break che scava il solco (16-10). Capitan Ubertini è implacabile (sette punti in apertura) ma un cambio d'inerzia c'è con l'ingresso di Gorini e Puchaczewski che tornano a far sentire il fiato sul collo (22-20). Le locali si riorganizzano e ripartono con Ginanneschi che sigla il vantaggio....

    Continua a leggere...

     (del 15/01/2017 in Sport Volley)