\\ Home Page : Articolo : Stampa
Vittorio Veneto Film Festival numero 8, 2-6 maggio 2017

Grande affluenza alle prime giornate del vvfilmf

Vittorio Veneto - Grande partecipazione nelle prime due giornate del Vittorio Veneto Film Festival, il festival cinematografico per ragazzi che la città di Vittorio Veneto ospita fino a sabato 6 maggio.

Davvero suggestivo vedere i circa 1.000 ragazzi giurati del vvfilmf cha popolano il centro storico di Serravalle.

Durante il primo giorno i ragazzi hanno potuto visionare i primi film in concorso presso le tre sedi del festival (Teatro da Ponte, Aula Magna del Dante College e Teatrino Parrocchiale di Serravalle):

Per la fascia dei giovani delle scuole secondarie di primo grado il film Tomorrow Morning del regista Andrey Mayover ha suscitato molte domande sulla tecnica cinematografica.

Molto interessati i ragazzi della prima e seconda superiore che hanno potuto incontrare il giovanissimo regista americano Alex Herz, che ha presentato il suo primo lungometraggio semiautobiografico "A normal life" incentrato sulla vita del fratello affetto da sindrome di Down.

Nel Teatrino della Parrocchia di Serravalle invece è stato proiettato il film canadese "The rainbow kid" di Kire Paputts per i ragazzi della fascia dei più grandi.

Nel pomeriggio Marco Recalchi ha risposto alle domande dei giurati sul suo film "Ciò che le nuvole non dicono", illustrando in particolare gli aspetti più importanti della tecnica cinematografica.

Nella seconda giornata, la regista Carolyn Saunders, insieme al figlio, l'attore protagonista Sean Stevenson, è stata accolta con grande entusiasmo al Teatro da Ponte per il suo "The Wasting". Le altre fasce d'età hanno potuto incontrare Kseniya Baskakova, che ha animato la discussione del suo film "Bird", precedentemente doppiato dai partecipanti al workshop diretto da Stefania Petrone. Nel pomeriggio, Marco Borsoi, noto musicista nonché insegnate a Vittorio Veneto, ha diretto la discussione in sala che ha visto protagonista Marco Testoni, importante compositore di colonne sonore per il cinema.

"Siamo davvero soddisfatti dell'accoglienza che il Vittorio Veneto Film Festival ha incontrato nelle sue

prime giornate di lavori in sala - afferma Elisa Marchesini, direttore artistico del vvfilmf.

I ragazzi si confermano anche in questa ottava edizione, coinvolti ed entusiasti di essere co-protagonisti di un evento che offre loro la possibilità di vivere il cinema da vicino e condividere gli incontri proposti con un parterre di ospiti d'eccezione".

 (del 05/05/2017 in Eventi)