conivar banca cattolica cro
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Nell'espressione di Saverio Ciattini c'è tutto il fascino della corsa di Orvieto, ormai prossima a tagliare il traguardo delle 45 edizioni

di Roberto Pace

Orvieto - E' la frase rubata a Saverio Ciattini, oggi scomparso, giornalista della Nazione e di Autosprint, quando il settimanale dedicava ampio spazio alle cronoscalate. Nell'espressione c'è tutto il fascino della corsa di Orvieto, ormai prossima a tagliare il traguardo delle 45 edizioni. Il camoscio, robusto e compatto, è descritto come "il diavolo della montagna", lo scoiattolo, abile e slanciato, sa muoversi, invece, con grande agilità, mantenendo sempre la traiettoria, usando la coda, quale timone. Che sono poi le qualità con le quali si fa il tempo sui sei Km e poco più del percorso orvietano. Dove, nel corso degli anni, si sono cimentati i nomi più grandi dell'automobilismo in salita. Fra quelli in attività, Simone Fagioli, Denny Zardo, Domenico Scola jr., hanno occupato il gradino più alto del podio. Come, del resto, il nostro Michele Fattorini, primo nell'edizione del 2015. Meglio di lui, a oggi, ha fatto il padre, Fabrizio, trionfatore in ben tre edizioni, a cavallo tra secondo e terzo millennio. A quarantasei giorni esatti dal primo start, fa immenso piacere ritrovare, quale interlocutore, Paolo Roselli, abbastanza vicino al ripristino, usando un termine usuale nelle corse. Paolo, il prossimo dieci settembre, sarà nella cabina di comando. Diciamo che, stavolta, sarà più il navigatore, lasciando a Roberto Bufalino, partner inseparabile nella conduzione di competizioni, il compito di guida. Ma, va bene, anche così. Paolo ci parla della richiesta di un osservatore, fatta dall'Associazione, per valutare l'efficienza della macchina organizzativa, primo passo, obbligatorio, per aspirare all'assegnazione, quale prova valida per il CIVM, nel 2018. Quindi, stavolta più che mai, occorrerà rimboccarsi le maniche, cercando di fare, ancora meglio che in passato. E lancia un appello a tutti i collaboratori per una disponibilità totale alla tre giorni del motorismo orvietano. Invito esteso a tutti gli sponsor tradizionali e a quelli che vorranno legare il loro marchio alla Castellana 2017. La Ceprini Costruzioni, API Petroli, Luciano Ciotti, la Norcineria Oreto, sono tra le attività imprenditoriali che hanno già aderito. Come, apprezzabilissima, la conferma in merito possibilità d'impiego per commissari di percorso provenienti da Rieti, in virtù di una collaborazione che prevede lo scambio reciproco di addetti in occasione delle due competizioni. Una sinergia, che esalta il valore delle vere associazioni sportive dilettantistiche. Il direttore per autonomasia, che festeggia i diciotto anni dalla prima nomina, anticipa che è in atto l'organizzazione di un secondo incontro con i piloti locali, dopo quello tenutosi tempo addietro. Sede, la Norcineria Oreto, nella terza decade del mese di Agosto. Le verifiche tecniche e sportive si svolgeranno all'interno dell'Area Camper, in piazza della Pace, la premiazione in zona Fanello. Il conto alla rovescia è ormai iniziato. Buona Castellana a tutti e, alla prossima

 (del 25/07/2017 in Evidenza)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

A chiudere il reparto delle attaccanti di posto-due

ORVIETO (TR) - Riprendono a pieno ritmo le operazioni sul versante entrate per la Zambelli Orvieto che cerca di definire gli ultimi ritocchi all'organico che sarà protagonista in serie A2 femminile.

Il collettivo rupestre ha già sistemato i tasselli più importanti nel proprio mosaico, quelli delle titolari, ora però deve concentrarsi sulle pedine che possono essere utili a completare la rosa da consegnare allo staff tecnico.

A chiudere il reparto delle attaccanti di posto-due è Irene Zonta che comincia dall'incontro con il club: «La società mi ha accolto subito benissimo, a partire dal presidente che mi ha dato il benvenuto, e devo dire che mi sono sentita a mio agio. Ho sempre sentito parlare benissimo di questa società e non mi potevo far sfuggire questa opportunità».

Si tratta di una scelta importante per la giovane giocatrice di origine toscana che così si riavvicina a casa dopo tre anni di peregrinaggio su e giù per la penisola ma trova anche la vetrina della seconda categoria nazionale dove non era mai stata prima.

«Mi aspetto di vivere un anno bellissimo, dove avrò la possibilità di crescere sotto molti punti di vista. Sono pronta a mettermi in gioco, con grande impegno e voglia di lavorare. Non ho mai avuto la possibilità di giocare con queste nuove compagne, ma le ho già sentite nominare più volte. Oltre a migliorare, spero di dare il mio contributo per raggiungere traguardi sempre più alti».

Le tigri gialloverdi si arricchiscono di una giovane opposta che porta con sé il suo carico di voglia e d'entusiasmo, un altro dei volti nuovi di cui si era sentito parlare bene nell'ambiente delle schiacciate.

«Penso che con questa squadra possiamo fare un bellissimo campionato, ricco di soddisfazioni. Per me è il primo anno che gioco a livelli così alti e sono contentissima che questa società mi abbia dato fiducia. Sono prontissima a mettermi in gioco e non vedo l'ora di iniziare».

Irene Zonta è nata a Livorno il 14 settembre 1996, alta 190 cm. la sua carriera è subito folgorante, a sedici anni gioca a Casciavola in B1, l'anno successivo a San Miniato in B2, decide poi di fare l'esperienza ad Acqui Terme in B2, poi a Modena in B1 ed infine a Montella in B1, nel prossimo campionato vestirà la maglia di Orvieto.

 (del 24/07/2017 in Evidenza)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Ben venti (due in più dello scorso anno) sono i Comuni di tutt'Italia che hanno concesso il patrocinio all'iniziativa

32x49Orvieto - L'offerta estiva castellese 2017, fra le più ricche del territorio orvietano, avrà ancora i suoni della musica classica e lirica per la sedicesima volta.

Tante sono infatti le edizioni dei "Corsi Estivi di Perfezionamento e di Interpretazione Musicale", promossi dall'Amministrazione Comunale di Castel Viscardo sin dall'anno 2002.

Come tutte le tradizioni che si rispettano, viene riproposta integralmente la formula didattica dedicata al pianoforte e al canto lirico, con l'eccezionale docenza dei Maestri Isabel Yi Man Chuan, Roberto Abbondanza e Riccardo Cambri, quest'ultimo nella doppia veste di insegnante e direttore artistico.

"Anche quest'anno siamo riusciti ad organizzare i Corsi Musicali Estivi a Castel Viscardo", afferma il baritono Abbondanza, fra i più stimati cantanti lirici del momento. "La cosa ci riempie di orgoglio e di gratitudine verso l'Amministrazione Comunale che ancora una volta ci accoglie e sopratutto ci sostiene, perché reggere per tanto tempo in un settore dove l'offerta didattica si è moltiplicata, e oggettivamente elevata nel valore, non è facile. Ancora una volta avremo numerosi allievi di tutte le età arrivare dal territorio umbro e dall'oriente, rotta verso Castel Viscardo, località che ormai i giovani musicisti, molti di ritorno per la seconda, terza e anche quarta volta, conoscono bene. Voglio solo ricordare il gruppo proveniente da Hong Kong, dal Wah Yan College Kowloon: tutti ragazzi tra i 14 e i 16 anni. Credo che ormai sia la 7ma od 8va volta che il loro Professore, Lesley Chan, li guida qui in Italia. Sono reduci dalla vittoria in un importante concorso internazionale corale a Singapore. Siamo orgogliosi che un piccolo seme della musicalità italiana abbia così bene attecchito in un luogo tanto lontano da noi. Siamo certi che questo si debba al nostro lavoro appassionato ma anche alla splendida accoglienza che ogni estate Castel Viscardo riserva a tutti noi. Ricordo ancora che pure quest'anno la Signora Judy Chu, proveniente dalla Scuola Dragon Bay di Pechino, consegnerà ad alcuni degli allievi più meritevoli borse di studio del rilevante valore totale di 4000 euro. Un altro grande risultato dei Corsi di Perfezionamento di Castel Viscardo".

Ben venti (due in più dello scorso anno) sono i Comuni di tutt'Italia che hanno concesso il patrocinio all'iniziativa, insieme ad altre istituzioni socio-culturali locali come il Centro Studi Città di Orvieto, l'UNITRE - Università delle Tre Età di Orvieto e la TeMa. Questa fitta rete di relazioni istituzionali porterà all'organizzazione, durante il prossimo anno accademico, di concerti musicali dei quali saranno protagonisti i migliori corsisti.

Numerosi saranno i premi ed omaggi offerti da sponsor privati locali che andranno ad incoraggiare i nuovi talenti della musica.

La durata delle Master Classes sarà da domenica 23 luglio a mercoledì 16 agosto 2017; nei weekend saranno organizzati concerti pubblici dove avranno occasione di esibirsi tutti gli studenti giunti a Castel Viscardo.

 (del 23/07/2017 in Eventi)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

La zampata che è stata messa a segno nelle ultime ore è di quelle che rendono felice la tifoseria

ORVIETO (TR) - Settimana di grandi manovre sul mercato per la Zambelli Orvieto che sta allestendo un organico davvero interessante per essere protagonista nel nuovo campionato di serie A2 femminile.

I vertici dirigenziali del club che ha per simbolo le tigri gialloverdi sembrano proprio voler lasciare il segno e si muovono con prudenza, ponderando ogni scelta come dei veri predatori che sono pronti a graffiare al momento giusto.

La zampata che è stata messa a segno nelle ultime ore è di quelle che rendono felice la tifoseria, raggiunto l'accordo con la schiacciatrice Laura Grigolo che rivela le sue sensazioni: «Sono molto contenta di essere arrivata ad Orvieto, il primo impatto incontrando presidente e diesse è stato molto positivo. Ho avuto ottime impressioni anche parlando con l'allenatore. Tutte persone molto valide ed ambiziose, penso sia una società sportiva dove si potrà lavorare con serenità. Il gruppo che è stato costruito mi sembra molto buono e sono contenta della fiducia che mi è stata manifestata da parte della società».

La giocatrice di origine veneta ha registrato una carriera in continua ascesa mettendosi in evidenza nel palcoscenico nazionale e da due anni è diventata una delle prime attrici nella seconda categoria italiana.

«Mi aspetto un campionato molto competitivo ed equilibrato, la chiave per ottenere i risultati sicuramente sarà il gruppo, deve esserci coesione e sintonia all'interno della squadra. Ho conosciuto da avversaria Santini, Mio Bertolo ed Aricò e sono contenta di averle come compagne d'avventura».

La specialista di posto-quattro è dotata di notevoli qualità offensive, tanto che nell'ultima annata agonistica ha messo a segno 317 punti nella stagione regolare, attestandosi al diciottesimo posto nella classifica delle migliori realizzatrici di Lega.

«Sicuramente come obiettivo personale mi pongo quello di migliorare e acquistare fiducia nei fondamentali in cui mi sento meno sicura, poi riconfermare e valorizzare le mie qualità. Vengo da una stagione molto positiva quindi sono molto fiduciosa e carica per ripartire alla grande».

Laura Grigolo è nata a Mirano il 1° marzo 1996 ed ha un'altezza di 183 cm. che l'ha fatta avvicinare in giovane età alla pallavolo, con la squadra del San Donà di Piave ha disputato tre stagioni di cui due in B2 ed una in B1, la maturità arriva attorno ai venti anni con la chiamata di Rovigo in A2 e poi quella di Legnano sempre in A2, nel prossimo campionato difenderà i colori di Orvieto.

 (del 22/07/2017 in Sport Volley)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

"Ricordare la Professoressa Santoro è sempre toccante, soprattutto per chi ha avuto la fortuna di conoscerla", commenta il M° Riccardo Cambri

Orvieto - È l'allievo Riccardo Baldini, classe III D dell'Istituto Comprensivo Orvieto-Montecchio, ad aggiudicarsi la terza edizione della Borsa di Studio "Santoro" istituita dall'UNITRE - Università delle Tre Età di Orvieto nel 2015 per ricordare la storica Presidente nonché amata insegnante.

La Commissione di Valutazione, scelta dal Consiglio Direttivo e formata dai Professori Franco Raimondo Barbabella (Presidente), Maria Barlozzetti, Donato Catamo, Francesco Ercolani e Roberta Grispoldi, ha premiato il giovane Riccardo "in ragione della profondità del rapporto con i propri nonni che viene descritto con proprietà di linguaggio e maturità di sentimenti".

Riservata anche nell'anno scolastico ormai terminato agli studenti delle classi di terza media degli istituti orvietani "Signorelli" e "Scalza", la borsa di studio, che vanta il patrocinio della Presidenza Nazionale Unitre, intende promuovere le relazioni intergenerazionali invitando a realizzare elaborati inerenti ai rapporti fra nonni e nipoti.

"Ricordare la Professoressa Santoro è sempre toccante, soprattutto per chi ha avuto la fortuna di conoscerla", commenta il M° Riccardo Cambri, riconfermato per il secondo mandato alla guida dell'Unitre orvietana; "farlo attraverso le capacità espressive dei più giovani ravviva l'inesauribile e forte convinzione con cui Ella perpetuava la sua missione di insegnante. Ringrazio i Dirigenti, i Docenti, gli Alunni, gli Esperti componenti la Commissione di Valutazione e l'Ufficio di Segreteria che hanno dato vita ed emozioni a questa iniziativa".

 (del 21/07/2017 in Evidenza)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Continuano le operazioni di mercato  per misurarsi al meglio con la prima esperienza in serie A2 femminile

ORVIETO (TR) - Continuano le operazioni estive alla Zambelli Orvieto, operazioni che sono dirette ovviamente al roster delle giocatrici da mettere sotto contratto per misurarsi con la prima esperienza in serie A2 femminile.

Le tigri gialloverdi sono alla ricerca di elementi di qualità che abbiano anche esperienza, ma soprattutto motivazioni, caratteristiche che vanno ponderate tra i molteplici profili che i procuratori sportivi sottopongono all'esame.

Ad aver soddisfatto le aspettative della dirigenza rupestre è la centrale Giulia Mio Bertolo che dopo aver firmato il contratto parla da orvietana: «Ho trovato una società seria che ha le idee chiare su quello che vuole fare, finora ne ho solo sentito parlare bene, anche da giocatrici che sono state qui, lo staff mi ispira una gran fiducia e non vedo l'ora di iniziare a lavorare con loro in palestra. Il progetto è buono, quindi ho voluto mettermi in gioco, anche perché ho bisogno di consolidarmi in questa categoria e penso che Orvieto sia un buon posto in cui farlo».

La giocatrice di origine friulana, negli ultimi cinque anni è stata protagonista in campionati sempre differenti, militando in tutte le categorie nazionali (dalla serie B2 alla serie A1) ma nella nuova stagione proseguirà l'avventura da cui proviene.

«Non conosco personalmente nessuna delle ragazze, saranno tutte nuove le compagne di squadra, anche se con alcune di loro ci siamo incontrate sotto rete da avversarie. Credo che abbiamo tutti i requisiti per fare un buon campionato, dobbiamo pensare solamente a giocare e a dare il meglio di noi stesse per vedere fino a dove possiamo arrivare, dobbiamo prendere coscienza dei nostri mezzi e proprio per questo motivo non vedo l'ora di cominciare la nuova avventura».

L'atleta che ha il compito di fare buona guardia al centro della rete è ancora giovane ma mostra di avere le idee chiare sulle peculiarità che servono alla squadra per poter raggiungere gli obiettivi più alti.

«Sicuramente sarà un campionato difficile visto che ci sono molte squadre attrezzate per fare degli ottimi risultati, ad ogni modo io non faccio pronostici, visto che sono anche abbastanza scaramantica, quindi a parlare sarà il campo. Starà a noi trovare da subito la giusta amalgama e il giusto equilibrio per potere lavorare unite e aiutarci a vicenda».

Giulia Mio Bertolo è nata a Pordenone il 24 maggio 1995, alta 187 cm. ed è cresciuta nelle giovanili di Chions disputando cinque anni di B2. Nel 2014 è stata acquistata da Novara che l'ha fatta esordire in B1, con qualche apparizione anche in A1, si è riavvicinata poi a casa indossando la maglia di Talmassons in B1, mentre l'ultima esperienza è stata a Caserta in A2 dove ha disputato 26 partite e totalizzato 229 punti personali.

 (del 21/07/2017 in Sport Volley)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dal 21 al 23 luglio

Parrano - Da oggi al 23 luglio, l'Arte torna di casa a Parrano. La natura e i suo significati sarà il tema dell'evento "Le forme e l'anima della natura" dell'artista Maria Malara che nel suo Casale d'Arte "Due Olmi" ospiterà un gruppo di artisti, accomunati dall'amore per il paesaggio, la natura, la compartecipazione spirituale ed artistica.

La mostra apre oggi alle 17.30 e sarà visitabile dal 21 al 23 luglio dalle 17 alle 20 e 30. Il vincitore verrà proclamato il 23 alla presenza dei critici d'arte Barbagallo e Livoti.

Il Comune - dichiara il sindaco Valentino Filippetti - ha deciso di sostenere questa iniziativa così di pregio per Parrano, conferendo alla manifestazione il proprio patrocinio, in quanto perfettamente in linea con le nostre linee programmatiche di esaltazione dell'eccellenza del nostro territorio, in tutte le forme in cui essa si manifesta. L'alto valore della selezione pittorica - aggiunge Filippetti - il certosino lavoro della Malara per offrire un prodotto artistico di eccellenza a Parrano e per Parrano, passa anche da quell'amore per un paesaggio di rara bellezza, che contorna il nostro antico borgo.  (ptn 530/17   14.20)

 (del 21/07/2017 in Evidenza)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Il 22 luglio la finale 

Lugnano in Teverina -  E' fissata per il 22 luglio la serata finale del premio letterario città di Lugnano. Questi i finalisti in ordine alfabetico per autore: Massimiliano Boni (Il museo delle penultime cose), Paolo Cioni (Il mio cane preferisce tolstoj), Andrea Cisi (La piena), Crocifisso Dentello (La vita sconosciuta), Sara Ficocelli (La vita nascosta), Nicola Ravera Rafele (Il senso della lotta).

I racconti inediti finalisti a tema che daranno vita alla pubblicazione antologica dal titolo storie in finestra sono i seguenti, in ordine alfabetico per autore: Federico Bastianelli (Quella maledetta finestra), Alberto Contessa (Persiane verdi), Francesca de Santis (Onere e onore), Mario Angelo Carlo Dotti (Viaggio fra presente e passato), Giulia Malinverno (La madonna nera), Alessandro Manzi (Amori, farmaci e rivoluzione). (ptn 529/17   14.20)

 (del 21/07/2017 in Evidenza)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

L'intervento è stato finanziato con 150mila euro di fondi regionali per il miglioramento della rete stradale

Terni - Terminati, nei tempi previsti, i lavori di sistemazione del tratto della SR 71 a Orvieto, dalla rotatoria di Orvieto Scalo all'intersezione con la SP 56 Orvieto Scalo-Sferracavallo dove è finito anche il rifacimento della segnaletica orizzontale. L'intervento finanziato con 150mila euro di fondi regionali per il miglioramento della rete stradale, ha garantito il ripristino e l'innalzamento dei livelli di sicurezza per chi viaggia. La ditta incaricata ha provveduto alla fresatura dell'asfalto esistente e al rifacimento della pavimentazione per un tratto di oltre 1 chilometro e 100 metri in direzione di Orvieto.

Per evitare disagi alla circolazione veicolare e ai cittadini il cantiere ha lavorato di notte, dalle 21 alle 6, in linea con la normativa e con il regolamento del comune di Orvieto sull'inquinamento acustico. Contestualmente all'intervento la Provincia aveva emanato un'ordinanza riguardante il traffico pesante nella zona. Il provvedimento sancisce il divieto di transito sulla SP 56 nel comune di Orvieto per tutti i mezzi con peso superiore a 50 quintali in direzione Serracavallo per Orvieto Scalo (e non nel senso di marcia opposto) che provengono dalla zona nord, in particolare dalle SP 44 e 99, per motivi di sicurezza nei centri abitati di Orvieto Scalo e Sferracavallo. (ptn 521/17   12.55)

 (del 15/07/2017 in Evidenza)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Il regista sarà a Viterbo sabato 15 luglio per presentare al pubblico dell'arena di piazza San Lorenzo 'Fai bei sogni', sua ultima opera tratta dall'omonimo romanzo di Massimo Gramellini

Marco Bellocchio

Viterbo - Marco Bellocchio sarà il protagonista della penultima serata della quattordicesima edizione del Tuscia Film Fest Banca di Viterbo, sabato 15 luglio; a Viterbo, nell'arena di piazza San Lorenzo, alle ore 21.15, il regista presenterà al pubblico la sua ultima opera Fai bei sogni.

La prevendita dell'evento è aperta sul sito www.tusciafilmfest.com e a Viterbo presso il Museo Colle del Duomo in piazza San Lorenzo. La biglietteria dell'arena aprirà il 15 luglio alle ore 19.15 in Piazza della Morte.

Tratto dall'omonimo romanzo di Massimo Gramellini e presentato con successo al Festival di Cannes 2016, Fai bei sogni ha ricevuto ben dieci candidature ai David di Donatello 2017. Protagonista è Massimo, giornalista, che convive con il triste ricordo della morte della madre da quando aveva appena nove anni. Dopo il rientro da inviato dalla Guerra in Bosnia, Massimo incontra Elisa. La sua vicinanza lo aiuterà ad affrontare il suo passato. Una storia sulla sua difficile ricerca della verità e, al tempo stesso, la paura di scoprirla, raccontata da uno dei maestri del cinema italiano.

Regista, sceneggiatore e produttore, dopo gli studi al Centro sperimentale di cinematografia di Roma, Marco Bellocchio esordisce alla regia nel 1965 con I pugni in tasca. È da sempre considerato anticonformista ed introspettivo, oltre che punto di riferimento per i cinefili italiani e internazionali. Tra i suoi film ricordiamo La cina è vicina (1968, Nastro d'argento), Salto nel vuoto (1980, David di Donatello), La condanna (1991, Orso d'argento a Berlino e Globo d'oro), L'ora di religione (2002, Nastro d'argento e Globo d'oro), Il regista di matrimoni (2007, Nastro d'argento e Globo d'oro), Vincere (2009, David di Donatello e Globo d'oro). Nel 2012 presenta a Venezia Bella addormentata, ispirato alla vicenda di Eluana Englaro. Dopo Sangue del mio sangue (2015), l'anno successivo esce nelle sale Fai bei sogni. Nel 2007 gli è stato conferito il Globo d'oro alla carriera, nel 2011 il Leone d'oro alla carriera a Venezia e nel 2014 il David di Donatello alla carriera.

Appuntamento nel prefestival, alle ore 19.15 in piazza del Gesù, con Il set Tuscia, un incontro per parlare delle opportunità offerte dal nostro territorio nell'ambito della produzione cinematografica. Interverranno Marco Müller, già direttore del Festival di Locarno, della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e del Festival internazionale del Film di Roma, il produttore Tommaso Bertani, il regista Matteo Zoppis, il regista Alessio Rigo De Righi e la produttrice Augustina Costa Varsi.

Domenica 16 luglio, nella splendida location del Forte dei Borgia di Nepi, evento speciale di chiusura della quattordicesima edizone del Tuscia Film Fest con Edoardo Leo ancora protagonista con lo spettacolo Ti racconto una storia: letture, racconti, aneddoti di venti anni di carriera arricchiti dalle improvvisazioni musicali di Jonis Bascir.

 (del 15/07/2017 in Evidenza)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 636 637 638 639 640 641 642 643 644 645 646 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 675 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 697 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 726 727 728 729 730 731 732 733 734 735 736 737 738 739 740 741 742 743 744 745 746 747 748 749 750 751 752 753 754 755 756 757 758 759 760 761 762 763 764 765 766 767 768 769 770 771 772 773 774 775 776 777 778 779 780 781 782 783 784 785 786 787 788 789 790 791 792 793 794 795 796 797 798 799 800 801 802 803 804 805 806 807 808 809 810 811 812 813 814 815 816 817 818 819 820 821 822 823 824 825 826 827 828 829 830 831 832 833 834 835 836 837 838 839 840 841 842 843 844 845 846 847 848 849 850 851 852 853 854 855 856 857 858 859 860 861 862 863 864 865 866 867 868 869 870 871 872 873 874 875 876 877 878 879 880 881 882 883 884 885 886 887 888 889 890 891 892 893 894 895 896 897 898 899 900 901 902 903 904 905 906 907 908 909 910 911 912 913 914 915 916 917 918 919 920 921 922 923 924 925 926 927 928 929 930 931 932 933 934 935 936 937 938 939 940 941 942 943 944 945 946 947 948 949 950 951 952 953 954 955 956 957 958 959 960 961 962 963 964 965 966 967 968 969 970 971 972 973 974 975 976 977 978 979 980 981 982 983 984 985 986 987 988 989 990 991 992 993 994 995 996 997 998 999 1000 1001 1002 1003 1004 1005 1006 1007 1008 1009 1010 1011 1012 1013 1014 1015 1016 1017 1018 1019 1020 1021 1022 1023 1024 1025 1026 1027 1028 1029 1030 1031 1032 1033 1034 1035 1036 1037 1038 1039 1040 1041 1042 1043 1044 1045 1046 1047 1048 1049 1050 1051 1052 1053 1054 1055 1056 1057 1058 1059 1060 1061 1062 1063 1064 1065 1066 1067 1068 1069 1070 1071 1072 1073 1074 1075 1076 1077 1078 1079 1080 1081 1082 1083 1084 1085 1086 1087 1088 1089 1090 1091 1092 1093 1094 1095 1096 1097 1098 1099 1100 1101 1102 1103 1104 1105 1106 1107 1108 1109 1110 1111 1112 1113 1114 1115 1116 1117 1118 1119 1120 1121 1122 1123 1124 1125 1126 1127 1128 1129 1130 1131 1132 1133 1134 1135 1136 1137 1138 1139 1140 1141 1142 1143 1144 1145 1146 1147 1148 1149 1150 1151 1152 1153 1154 1155 1156 1157 1158 1159 1160 1161 1162 1163 1164 1165 1166 1167 1168 1169 1170 1171 1172 1173 1174 1175 1176 1177 1178 1179 1180 1181 1182 1183 1184 1185 1186 1187 1188 1189 1190 1191 1192 1193 1194 1195 1196 1197 1198 1199 1200 1201 1202 1203 1204 1205 1206 1207 1208 1209 1210 1211 1212 1213 1214 1215 1216 1217 1218 1219 1220 1221 1222 1223 1224 1225 1226 1227 1228 1229 1230 1231 1232 1233 1234 1235 1236 1237 1238 1239 1240 1241 1242 1243 1244 1245 1246 1247 1248 1249 1250 1251 1252 1253 1254 1255 1256 1257 1258 1259 1260 1261 1262 1263 1264 1265 1266 1267 1268 1269 1270 1271 1272 1273 1274 1275 1276 1277 1278 1279 1280 1281 1282 1283 1284 1285 1286 1287 1288 1289 1290 1291 1292 1293 1294 1295 1296 1297 1298 1299 1300 1301 1302 1303 1304 1305 1306 1307 1308 1309 1310 1311 1312 1313 1314 1315 1316 1317 1318 1319 1320 1321 1322 1323 1324 1325 1326 1327 1328 1329 1330 1331 1332 1333 1334 1335 1336 1337 1338 1339 1340 1341 1342 1343 1344 1345 1346 1347 1348 1349 1350 1351 1352 1353 1354 1355 1356 1357 1358 1359 1360 1361 1362 1363 1364 1365 1366 1367 1368 1369 1370 1371 1372 1373 1374 1375 1376 1377 1378 1379 1380 1381 1382 1383