conivar banca cattolica cro
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.

Il 30 maggio workshop in Provincia

Terni - I fondi europei per finanziare la cultura e la creatività saranno il tema del workshop in programma in Provincia martedì 30 maggio organizzato da C.Re.S.Co. Umbria / antenna regionale Associazione Ippocampo, con la partecipazione della Regione dell'Umbria, il patrocinio della Provincia di Terni e la partnership di Cesvic (Centro per lo sviluppo delle imprese creative).

C.Re.S.Co. è il Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea ed ha l'obiettivo di mettere assieme gli operatori e gli artisti italiani della scena contemporanea e farli lavorare congiuntamente per costruire un progetto e una sensibilità che siano insieme poetici e politici, necessari per continuare a creare bellezza e pensiero ma anche funzionali alla difesa della dignità lavorativa di chi opera in questo settore, al recupero di un ruolo riconosciuto per gli artisti del contemporaneo nel contesto sociale nazionale, alla crescita complessiva dei linguaggi della ricerca e dell'innovazione. Il Coordinamento rappresenta circa cento realtà e si regge sull'auto finanziamento degli artisti, degli operatori e delle strutture che ne fanno parte. L'inizio è fissato alle 10 con il saluto del presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi, cui seguiranno i due temi principali: il punto sulle risorse economiche per il ciclo 2014-2020 e i fondi regionali, strategie e programmazione.  (ptn 404/17)

 (del 25/05/2017 in Evidenza)
 

Il Meeting Internazionale di Atletica Leggera si svolgerà domenica 28 maggio a partire dalle ore 16 allo Stadio "Luigi MuZi" di Ciconia con grandi nomi dell'atletica italiana e internazionale

    Orvieto- E' stato presentato, questa mattina, presso la Sede Comunale, l'8° Memorial Internazionale di Atletica Leggera M/F "Luca Coscioni", in programma domenica prossima 28 maggio sulle piste dello Stadio "Luigi Muzi" di Orvieto a partire dalle ore 16:00 - ingresso gratuito - evento sportivo organizzato da: Libertas Orvieto, Comune di Orvieto / Assessorato allo Sport, Associazione "Luca Coscioni", famiglia Coscioni e FIDAL e accreditato dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera come uno dei Meeting più partecipati che, in questo anno in cui Orvieto è "Comune Europeo per lo Sport 2017", assume nuovi significati.  La manifestazione, nata otto anni fa da un'idea di Alessandro Bracciali e Carlo Moscatelli per ricordare la figura del concittadino e atleta Luca Coscioni - il Maratoneta, l'uomo che ha corso oltre il rumore dei propri passi - infatti, non è solo un grande evento sportivo di livello internazionale, ma unisce la passione e lo spettacolo della grande Atletica Leggera all'impegno civile e sociale, proprio come Luca Coscioni ha testimoniato con la sua vita.

    L'edizione 2017 del Memorial è pronta a decollare con a bordo tutti i migliori specialisti dell'atletica italiana. Ogni specialità prevista dal programma ospiterà grandi atleta del panorama italiano e non solo che, domenica prossima, andranno alla ricerca della grande prestazione stagionale in vista dei prossimi appuntamenti con l'atletica mondiale.

    Il meeting posizionatosi come quarto nella classifica dei meeting italiani, inizierà alle ore 16 con la gara dei 400 ostacoli che vedrà ai blocchi di partenza, le atlete olimpioniche della nazionale italiana, Marzia Caravelli (55" 69 di accredito) Yadisleidy Pedroso (55"78), e Ilaria Vitale (57"06).

    Nella categoria maschile si daranno battaglia invece Davide Piccolo (50"30), Lorenzo Veroli (51"94), Lorenzo Vergani (50"18) e Tounkara Moujtapha Crespi (51"61).

    In contemporanea inizierà anche il salto con l'asta maschile con i migliori specialisti italiani tutti in pedana: Marco Boni 5,60 metri di accredito, seguito da Alessandro Sinno 5,45 metri e Matteo Capello e Francesco Lama entrambi a 5,40 metri di accredito.

    Anche nel salto in alto non mancherà lo spettacolo con Silvano Chesani, 2,27 metri di accredito, Andrea Lemmi 2,30 metri e Eugenio Rossi 2,24 metri.

    Alle 16.35 inizierà invece la prova di velocità con la qualificazione a cui seguirà poi la finale alle 17.35, in una gara che vede come papabili le più grandi specialiste italiane: Irene Siragusa (11"43), Jessica Paoletta (11"71), Audrey Alloh (11"56) detentrice del record nazionale della 4x100 metri, Francesca Cattaneo (12"01), Ilenia Draisci (11"59) e Anna Bongiorni (11"56) che si batteranno sul filo del millesimo.

    Mentre nella categoria maschile risultano ad oggi accreditati, Jacques Riparelli (10"11), Micheal Tumi (10"19), Federico Raguni (10"24) e Obou Delmas (10"27).

    Continuando con i salti nel lungo maschile, salteranno dalla pedana, Stefano Tremigliozzi (7,94 metri ), Elias Sagheddu (7,48 metri) e Camillo Kabore (7"57 metri).

    Nelle gare lunghe saranno alla ricerca del tempo nei 1500 metri, Mattia Moretti, Mattia Stival, Chiappinelli Yohanes, Walter Fauci e El Jebli Hassas.

    Ai lanci con il giavellotto femminile, invece, ci saranno Zahara Bani (59,28 metri), Carolina Visca (56"15) e Paola Padovan (54"29). Entusiasmante sarà sicuramente il salto triplo femminile che vedrà la partecipazione dell'atleta olimpionica Derkach Darya con l'accredito di 14,15 metri, insieme ai 400 metri femminili e maschili con le olimpioniche Maria Benedicta Chigbolu e Chiara Bazzoni, Maria Enrica Spacca, e Rafaela Lukudo Boateng e, per gli uomini, Michele Tricca, Giuseppe Leonardi, Marco Lorenzi, Ozigbo Osaremen Godstime.

    Nei 100 ostacoli tornerà sulle piste di Orvieto, la primatista italiana Veronica Borsi che proprio al Memorial Coscioni siglò il record italiano di specialità con il tempo di 12"78. Nella categoria maschile per i 110 ostacoli ci saranno Ivan Mach Di Palmsten, Simone Poccia, Francesco Ferrante  e John Mark Nalocca. A seguire per questa edizione, è stata inserita nel programma la 'Staffetta dei Comuni', una gara riservata agli atleti della categoria Ragazzi.

    ___________________________

    A presentare l'evento sportivo si sono alternati Cristina Croce, Vice Sindaco e Assessore allo Sport, Roberta Cotigni Vice Presidente del Consiglio Comunale con delega allo sport, Alessandro Bracciali organizzatore del Meeting, Giulia Simi dell'Associazione "Luca Coscioni", Carlo Moscatelli, Presidente della FIDAL Umbria, Sergio Viola Presidente Libertas Orvieto. Presenti i genitori di Luca Coscioni, Anna Cristina e Rodolfo.

    "E' sempre un onore presentare il Memorial 'Luca Coscioni' che, oltre ad essere stato un caro amico - ha esordito la Vice Sindaco e Assessore allo Sport, Cristina Croce - ha condotto una lunga e importante lotta trasmettendo a tutti noi i valori in cui credeva. In me ha lasciato un grande ricordo e il suo esempio è un mònito che ci accompagna sempre. Ringrazio tutti coloro che ogni anno si adoperano per la riuscita del Meeting che, quest'anno, ha un prestigio ulteriore, quello di 'Orvieto Comune Europeo per lo Sport 2017. Una motivazione in più per parteciparvi numerosi". 

    "Oltre al meeting - ha aggiunto Roberta Cotigni - dallo scorso anno ad Orvieto, grazie alla collaborazione tra Comune, Scuole e Associazione 'Luca Coscioni', è stato intrapreso anche un percorso di formazione su attività legate alla diffusione della cultura e della ricerca scientifica nelle scuole per far conoscere l'impegno sociale, culturale e politico di Luca volto a migliorare la nostra società. Mi associo all'invito rivolto ai cittadini e agli sportivi orvietani a partecipare in gran numero all'evento di domenica".

    Dal punto di vista tecnico-sportivo, le caratteristiche del meeting sono state descritte da Alessandro Bracciali che ha sottolineato alcune gare particolari come "la finale degli assoluti con Micheal Tumi in posizione preminente, e poi la presenza delle migliori specialiste italiane dei 400 ostacoli. I 400 M/F di questo anno sono molto importanti per la presenza dei migliori italiani che saranno sicuramente alle finali di Trieste. Sarà una gara maschile bellissima quella dei promettenti Michele Tricca, Giuseppe Leonardi, Marco Lorenzi, Ozigbo Osaremen Godstime. Altre gare di assoluto interesse saranno i 400 mt ostacoli M/F. Ci sono perciò tutte le premesse per un bellissimo spettacolo dello sport internazionale. Alle 19:20, a fine Meeting, ci sarà poi la Staffetta dei Comuni anteprima del Golden Gala di Roma". "Sono felice - ha concluso Bracciali - che si sia instaurato un bel rapporto tra l'Associazione 'Luca Coscioni', il Comune di Orvieto e il mondo della scuola".

    "Sono sempre emozionata di venire ad Orvieto perché otto anni fà con Carlo Moscatelli e Alessandro Bracciali ebbe inizio questa avventura del Meeting di atletica leggera - ha detto Giulia Simi consigliera dell'Associazione 'Luca Coscioni' - ricordo che allora c'era una giunta di destra, oggi di sinistra, e questo sta a significare la trasversalità dei valori portati avanti da Luca che ne sarebbe felice. La sua città ha capito la grandezza e lo spessore di questo 'ragazzo' a cui Marco Pannella, scomparso un anno fà, diede molta fiducia. Luca diceva: 'spero che le persone malate come me prenderanno coraggio per diventare forti e rimuovere il loro isolamento domestico, per combattere per la propria esistenza. Chi combatte per la libertà della scienza, la libertà della ricerca e della conoscenza può essere riconosciuto. Questo non può essere teorizzato ma vissuto". 

    Sergio Viola, presidente della Libertas Orvieto, già insegnante di educazione fisica, poi compagno di allenamento e infine di viaggio di Luca Coscioni, ha rinnovato l'impegno a portare avanti nel migliore dei modi la sua memoria, ad Orvieto e nello sport italiano e internazionale. "Mi associo alla parole di chi mi ha preceduto - ha detto, visibilmente emozionato - per me impegnarmi ogni anno perché questo evento abbia successo e cresca sempre di più in termini di prestigio, è un onore e un piacere. Luca se lo merita. Ringrazio chi ci aiuta in questo importante compito: il Comune, la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, tutti i volontari e gli atleti che ci onereranno della loro presenza".

    "Io sono onorato dello spessore raggiunto dal Meeting 'Luca Coscioni' - ha detto Carlo Moscatelli, Presidente di FIDAL Umbria, nell'illustrare il parterre di atleti e le specialità del raduno sportivo - lo sono come orvietano e come esponente dello sport umbro. L'edizione 2017 sarà bellissima secondo le aspettative nostre e del pubblico. Il Meeting è diventato un appuntamento ufficiale della Federazione, invidiato per l'alto livello organizzativo che è stato espresso in questi anni e molto ambìto dagli sportivi. Intorno ad esso c'è un grande movimento che ci naturalmente ci onora e ci responsabilizza a fare sempre meglio. L'Umbria è molto avanti nello sport e ne siamo orgogliosi. Seppure questo anno è stato particolare  causa del sisma che ha colpito alcune aree della nostra regione, abbiamo continuato il nostro impegno e lo abbiamo fatto ancora più convinti e stimolati. Come FIDAL abbiamo organizzato a Gubbio i Campionati italiani di cross e la finale nazionale dei giochi sportivi studenteschi; ad Orvieto abbiamo dato e stiamo dando il nostro contributo per onorare il riconoscimento di 'Comune Europeo dello Sport 2017' dato dalla federazione ACES Europa. L'Umbria è quindi orgogliosa, e io lo sono della nostra Città che ha fatto scuola in campo regionale. il Meeting 'Luca Coscioni' di Atletica Leggera del 28 maggio prossimo sarà quindi un evento stellare e, a dir poco, entusiasmante". 

     (del 25/05/2017 in Evidenza)
     

    "E' un'emozione sincera e forte - ha detto Renzo Cotarella - perché oltre al piacere di ricevere questo riconoscimento, ci lega ancora di più a questo territorio e a questo Comune che ha visto nascere e crescere la nostra attività"

    Montecchio -  Il Consiglio comunale ha conferito ai fratelli Riccardo e Renzo Cotarella la cittadinanza onoraria motivando la decisione con un elogio all'impegno e alla dedizione che non solo hanno fatto nascere sulle colline orvietane la cantina Falesco, ma stanno dando lustro al territorio montecchiese. Il riconoscimento, si legge nelle motivazioni, è dettato "dal loro contributo allo sviluppo e alla crescita economica e sociale del territorio del Comune di Montecchio. Per il loro profondo legame con questa comunità, trasmesso anche ai componenti delle loro famiglie. Per la loro alta levatura umana e morale, nonché per il loro spessore professionale. Per la loro grande dedizione al lavoro e per la loro grande sensibilità e disponibilità nei confronti della nostra comunità e del nostro territorio". All'assegnazione del titolo erano presenti anche i rappresentanti della Regione Umbria, della Provincia di Terni, della prefettura e i sindaci dei Montecchio d'Italia essendo in svolgimento le giornate per la firma del Patto di amicizia tra i paesi che portano lo stesso nome nell'ambito dei festeggiamenti per il patrono San Bernardino. "Ogni bottiglia dell'azienda Falesco può essere considerata come un ambasciatore, un marchio del nostro territorio nel mondo - ha detto il sindaco Federico Gori - perché in quel prodotto rivive tutta la storia e la cultura del nostro paese. Aldilà della professionalità e dagli eccellenti risultati ottenuti dai fratelli Cotarella, sia in termini personali che aziendali, il loro impegno si distingue per un'innata e spiccata dedizione verso gli altri e per uno stretto legame familiare, caratteristiche, queste, che li uniscono ancora di più alla popolazione di Montecchio ispirata dagli stessi sentimenti e valori. Un gesto di solidarietà comune - ha aggiunto - che unisce e rafforza un territorio non solo nella valorizzazione dei prodotti locali, ma nella tradizione e nel profondo rispetto per i luoghi in cui si vive e si lavora. Quello dei fratelli Cotarella - ha concluso Gori - è un esempio alto di professionalità e valorizzazione che deve essere tramandato e rappresentato alle generazioni future come esempio da perseguire in ogni campo lavorativo e umano".

    "E' un'emozione sincera e forte - ha detto Renzo Cotarella - perché oltre al piacere di ricevere questo riconoscimento, ci lega ancora di più a questo territorio e a questo Comune che ha visto nascere e crescere la nostra attività. Con il comune di Montecchio e con l'intera comunità esisto rapporti straordinari che riflettono molto il nostro modo di interpretare il lavoro e l'azienda. Insieme a Riccardo abbiamo iniziato più di quarant'anni fa la nostra attività e probabilmente il destino ha scelto di costruire qui a Montecchio la nostra azienda. OggiAggiungi un appuntamento per oggi sono le nostre figlie che hanno scelto di continuare la nostra attività nella gestione di Falesco e questo è motivo di grande soddisfazione. Nella vita abbiamo avuto alti e bassi, ma ogni volta abbiamo proseguito nel nostro percorso incontrando persone che ci hanno aiutato e soprattutto fatto sentire in famiglia".

    "Abbiamo ricevuto molti riconoscimenti in Italia e all'estero - ha detto Riccardo Cotarella -, ma questo momento mi emoziona più di altri, perché ci viene riconosciuto nel luogo in cui i nostri sforzi e la nostra tenacia hanno visto compimento. Non esiste un elemento più tacciabile del vino, capace di coniugare insieme le qualità del territorio e le tante sensibilità che contribuiscono alla produzione. Una di queste è sicuramente il valore dei sani principi della famiglia che ci sostengono ogni giorno nella nostra attività e nel rapporto con chi contribuisce al successo del nostro lavoro. Montecchio - ha concluso Riccardo Cotarella - è diventato la nostra casa, come Castiglione in Teverina è un luogo importante per i Cotarella".  (ptn 393/17

     (del 23/05/2017 in Evidenza)
     

    Secondo quanto stabilito dal regolamento associativo, alla prima riunione del nuovo consiglio saranno formalizzati gli incarichi previsti dallo statuto vigente

    L'anno accademico corrente volge al termine così come il triennio del Consiglio Direttivo presieduto dal M° Riccardo Cambri, in carica dal luglio 2014.

    Secondo la tradizionale tempistica, si sono svolte le operazioni di voto che hanno eletto gli otto membri che comporranno l'organismo direttivo a guida dell'Unitre - Università delle Tre Età di Orvieto nel prossimo triennio 2017/2020.

    Centotrentotto, complessivamente, i votanti per 136 schede valide e 2 nulle.

    La commissione elettorale, presieduta dal Dott. Fabio Ciolfi e formata da numerosi associati che hanno operato con rigore e precisione, ha dichiarato eletti: Riccardo Cambri (132 preferenze), Alberto Romizi (104), Maria Luisa Cinti (100), Gelsomina Leone (58), Fabrizia Mencarelli e Maria Silvana Petrangeli Cerquetti (53), Paolo Calistri (48) e Angiolina Vonmoos (36).

    Secondo quanto stabilito dal regolamento associativo, alla prima riunione del nuovo consiglio saranno formalizzati gli incarichi previsti dallo statuto vigente.

    L'Unitre di Orvieto ha registrato, in questi ultimi anni, una straordinaria vitalità programmatica che ha fatto della Sala Incontri Maria Teresa Santoro di Palazzo Simoncelli uno dei luoghi cittadini di cultura più propositivi e frequentati.

     (del 23/05/2017 in Evidenza)
     

    All'auditorium Bortolotti del complesso di San Domenico

    Narni -  Si svolgerà dal 21 al 28 maggio all'auditorium Bortolotti del complesso di San Domenico il progetto internazionale Enredadas 2017, nato da un'idea di Angeles Saura, professoressa di Belle Arti presso l'Università Autonoma di Madrid. L'evento nasce appunto in Spagna cinque anni fa con il sostegno dell'Insea e con l'intento di creare un 'intreccio', da qui il nome enredadas, tra artisti che gravitano nel mondo dell'arte e dell'educazione artistica.

    Nelle precedenti edizioni, Enredads ha visto coinvolti tantissimi Paesi  Brasile, Colombia, Uruguay, Argentina, Ecuador, Messico, Perù, Cile e, ovviamente, la Spagna, che ne è il fulcro, e il Portogallo.

    Novità assoluta di questo anno è il subentro dell'Italia nella coordinazione generale del Progetto grazie al contributo di Katia Pangrazi Responsabile del Dipartimento di Comunicazione dell'Accademia di Belle Arti di Terni.

    Il tema centrale di tutte le esposizione è "Investigazione sopra l'Arte". Ogni città coinvolta propone un tema al proprio evento e sceglie, per le esposizioni, location di prestigio storico e culturale. Per l'Italia il tema prescelto è un tema importante "el Tiempo, la Muerte, l'Amor..". Enredadas è dunque una grande mostra reale e contemporaneamente virtuale, un progetto internazionale che cerca la conoscenza attraverso percorsi formativi diversi, realizzati da artisti provenienti da tutto il mondo che saranno insieme proprio in occasione della V Settimana per l'Educazione Artistica promossa dall'Unesco.

    L'Italia sceglie la splendida cittadina di Narni per celebrare un'intera settimana, quella che va dal 21 al 28 maggio, che vuole essere una vera e propria presa di coscienza sull'importanza dell'Educazione all'Arte attraverso un programma ricco e variegato:

    21/05/2017 ore 19:00 INAUGURAZIONE

    *Spettacolo di danza "pas de deus from Le Corsaire" a cura dell'associazione culturale "Balletto di Narni"

    Danzatori:Adelaide Moscatelli Giovannini e Federico Micello

    22/05/2017 ore 16/17 Laboratorio per bambini autistici "VisualArt" a cura di Accademia Belle Arti

    23/05/2017 ore 16/17 Laboratorio per bambini autistici "VisualArt" a cura di Accademia Belle Arti

    *massimo 10 bambini per gruppo, la partecipazione ai laboratori è gratuita, prenotazione obbligatoria al 348 6652224)

    24/05/2017 ore 17 seminario "Narni e lo splendore del Medioevo" a cura di Francesco Fonzoli

    26/05/2017 ore 19.00 concerto di beneficienza "Eros e Phatos: dualismo d'amore"

    Un percorso narrativo dualistico tra amore e morte attraverso le opere di James Joyce e il contrasto musicale di Richard Wagner e Giuseppe Verdi

    Soprano: Elisa Pona

    Pianoforte: Pierangelo Taboni

    Attori: Erika Blanc& Filippo Garlanda

    Durata evento: 90 minuti circa

    Programma: brani lettura estratti dalle opere di James Joyce; arie da camera per voce e pianoforte

    28/05/2017 ore 18 FINISSAGE

    Spettacolo di lettura con accompagnamenti musicali a cura dell'Orion Theatre

    Francesco Locci: voce

    Patrizia Della Torre: voce

    Simone Alicata: tastiere

    Maria Magi: percussioni voce

    Benedetta Stella: violino

    Durata evento: 60 min circa.

    Altra importante novità di questo anno per Enredadas è il sodalizio con l'associazione onlus AutiSmArt. Autismart è un acronimo che comprende la parola Autismo unita all'aggettivo inglese smart (intelligente, brillante) ed al sostantivo Art (arte). Il progetto mira alla creazione di un sistema in cui le arti siano un veicolo di comunicazione preferenziale per avvicinarsi a tutti i soggetti che soffrono di disturbi dello spettro autistico. L'intento è favorire l'integrazione sociale dei soggetti colpiti dallo spettro autistico formandoli in un'attività lavorativa legata alle arti e alla creazione di eventi culturali.

    Obiettivo generale di Autismart è l'integrazione dei soggetti colpiti dallo spettro autistico nel mondo del lavoro attraverso professioni che siano legate al mondo dell'arte. L'obiettivo generale si divide poi in obiettivi scientifici e formativi con la creazione e validazione di un modello replicabile per l'integrazione dei ragazzi colpiti da autismo attraverso stimoli forniti dallo studio delle arti (musica, pittura, scultura, fotografia, danza) e dall'assistere a spettacoli e in obiettivi sociali attraverso la creazione di un movimento che abbia quale obiettivo primario il coinvolgimento dei soggetti autistici nella creazione e nell'organizzazione di eventi culturali.  Parallelamente si favorirà la raccolta fondi per il sostegno alle attività formativo scientifiche già in atto e l'informazione e la sensibilizzazione della comunità nazionale sull'autismo un disturbo su cui ancora oggiAggiungi un appuntamento per oggi regna molta confusione e per il quale la ricerca ha necessità del supporto economico ed umano di tutti per meglio comprenderlo e gestirlo.

    Enredadas è un progetto internazionale proposto e sviluppato interamente attraverso la nuovissima piattaforma web www.esibit.com che vede coinvolti artisti e professori di tutto il mondo.

    In questo contesto Esibit.com assume un ruolo centrale di gestione, catalogazione, documentazione e connessione di fondamentale rilievo, non soltanto per gli artisti iscritti ma anche e soprattutto per critici, professori, studenti, accademie, gallerie, musei e istituzioni che hanno, in tal senso, la possibilità di interagire trasversalmente grazie al supporto della rete.

    E' attivo il link della nuovissima piattaforma web interamente incentrata sull'arte in tutte le sue espressioni, dalla pittura alla fotografia, dalla scultura al teatro, dalla grafica alla moda, un progetto work in progress in continua evoluzione sia per quanto riguarda le funzioni sia per quanto concerne le potenzialità.

    Arte e tecnologia dunque rappresentano un binomio inscindibile. I greci già lo sapevano. La "Techne" è l' arte intesa come il saper fare.

    Da sempre gli artisti si sono basati sulle conoscenze tecnologiche e sull'ingegno per trovare i materiali e gli strumenti adatti per esprimere al meglio i propri sogni, pensieri, visioni o credenze e ogni opera d'arte è determinata in primo luogo e soprattutto dai materiali a disposizione dell'artista e dall'abilità di questi nel manipolarli.

    La tecnologia è oggiAggiungi un appuntamento per oggi dunque, basilare alleata degli artisti, è in realtà un ausilio indispensabile in un contesto, quello attuale, che può essere definito 'glocal', ovvero locale che diventa globale, permettendo una comunicazione trasversale senza limiti nè confini.

    Il fondamento di www.esibit.com è quello di creare e sfruttare il connubio attivo tra arte bellezza e tecnologia. Pensare la tecnologia al servizio dell'arte che permetta interattività tra l'organizzazione culturale e il suo pubblico, migliorando i rapporti con la sua comunità, che  incentivi relazioni orizzontali nel pubblico. In tal senso la tecnologia può aiutare la cultura!

    Esibit.com è un 'percorso' che si propone d'individuare e sfruttare le applicazioni pratiche delle sinergie esistenti tra arte e tecnologia, con l'intento di promuovere il valore abilitante dell'utilizzo artistico della tecnologia nella società. Esibit.com rappresenta, appunto, l'elemento di contatto e il punto d'intersezione tra due mondi - quello dell'arte e quello dell'attività d'impresa in una stagione all'insegna del post-mecenatismo e della creatività sociale d'impresa.

    Allora.immagina una strada verso tutte le Arti!

    Per la realizzazione di questo evento si ringrazia la viva partecipazione di:

    UNESCO, INSEA, UAM di Madrid, BAT di Terni, Logix, Autismart onlus, Comune di Narni, Lions Club Narni, Narni Sotterranea, Podernovo di Castello delle Regine, Balletto di Narni, Sferc.

    www.esibit.com

    www.autismart.it      (ptn 386/17 )

     (del 20/05/2017 in Evidenza)
     

    L'osservatorio di eBay.it racconta l'amore tra gli italiani e lo sport  svelando passioni atletiche fuori dall'ordinario. Su eBay.it viene venduto un articolo per la pratica sportiva ogni 19 secondi.  Ciclismo, fitness e pesca sono in cima alle discipline con il maggior numero di acquisti. Fra le attività sportive di tendenza spiccano invece yoga, pilates e crossfit

    clip_image002

    Lo sport è da sempre parte integrante della vita di milioni di persone, senza eccezione per gli italiani. In più, con la bella stagione esplode la voglia - e per alcuni la necessità - di rimettersi in forma per poter affrontare la tanto temuta prova costume.

    eBay.it, con una sezione "Sport e Viaggi" costituita da quasi 4,5 milioni di articoli** nuovi e disponibili in qualunque momento, ha delineato il profilo dello sportivo nostrano analizzandone i trend di acquisto che rivelano le sue passioni.

    Dagli sport acquatici a quelli invernali, passando per calcio, corsa, ciclismo e tanti altri, gli internauti del Bel Paese non si risparmiano quando si tratta di essere impeccabilmente equipaggiati: i dati di eBay hanno infatti registrato un acquisto fra le varie categorie dedicate allo sport ogni 19 secondi*

    Ma quali sono gli sport maggiormente praticati? C'è sicuramente chi scommetterebbe tutto su un grande classico come il calcio, e invece pare non sia affatto così. La classifica stilata da eBay infatti, ha radunato 10 categorie sportive e la palla a esagoni arriva solo in quarta posizione.

    La TOP 10 degli sport per cui gli italiani acquistano di più è:

    1. Ciclismo

    2. Palestra/fitness/corsa/yoga

    3. Pesca

    4. Calcio

    5. Boxe e arti marziali

    6. Sub, scuba e snorkeling

    7. Tennis

    8. Sci

    9. Alpinismo

    10. Skateboard

    Ciclisti, fitness addicted e appassionati di pesca: pare essere questo lo spaccato delle passioni atletiche made in Italy. Nello specifico, nelle discipline più alla moda e oggetto spesso di vere e proprie filosofie di vita si nota come lo yoga sia ancora il preferito, seguito (a debita distanza) da pilates e crossfit***.

    Quantità ma anche qualità, a testimonianza di questa love story che dura da tempo e che spinge lo sportivo appassionato a spendere cifre folli per oggetti simbolo del suo amore.

    Ne sono esempio vari oggetti iconici messi all'asta per beneficenza su eBay.it come:

    · L'emblema stesso dello sport nella sua forma più aurea, La Torcia Olimpica, in questo caso delle Olimpiadi di Torino 2006 autografata dagli ultimi 5 tedofori venduta per oltre 16.000 euro

    · I cimeli dei grandi eroi delle due e delle quattro ruote come Il casco Agv di Valentino Rossi con un grande cuore rosso, venduto per quasi 13.500 euro e consegnato personalmente dal Campione al generoso vincitore e la tuta di Michael Schumacher, aggiudicata per oltre 11.200 euro.

    · Le maglie e le scarpe di calciatori d'eccezione come le scarpe calzate da Roberto Baggio nella sua ultima apparizione in maglia azzurra veduta su eBay.it per oltre 7.500 euro o le maglie di Messi e Totti rispettivamente battute a circa 4.500 euro e 4.200 euro

    · Le esperienze dirette con i grandi dello sport come la Settimana Bianca al Pragelato Village Resort con lezioni di sci impartite da Stefania Belmondo o la possibilità di cenare al tavolo del grande campione Javier Zanetti durante una serata di gala, rispettivamente aggiudicate per circa 3.500 euro e 900 euro.

    FORSE NON TUTTI SANNO CHE.

    clip_image004

    . con tutti i tappetini yoga*** venduti su eBay.it nell'ultimo anno si potrebbero tappezzare 2 Golden Gate di San Francisco.

    clip_image006

    . con tutte le maglie da calcio vendute su eBay.it nel 2016* si potrebbero vestire i giocatori di oltre 9300 squadre di calcio, pari a circa 13 volte il numero delle squadre di prima divisione in Europa

    clip_image008

    . nel 2016 su eBay.it sono stati venduti abbastanza ricambi per biciclette* da permettere la riparazione di un bolide a due ruote al giorno per i prossimi 432 anni.

    Qualunque sia lo sport preferito, su eBay.it esiste tutto ciò che serve per praticarlo da veri campioni, riuscendo a esprimere le proprie passioni e i propri desideri.

     (del 17/05/2017 in Evidenza)
     

    L'evento si svolgerà domenica 21 maggio a Montecchio di Terni, organizzato dalla pro loco in collaborazione con il Comune e l'associazione sportiva dilettantistica Dario Bianchi di Castiglione in Teverina

    Montecchio - Quattro comuni capoluogo e due frazioni con lo stesso toponimo tutti insieme per la Cicloturistica in mountain bike dei Montecchio d'Italia. L'evento si svolgerà domenica 21 maggio a Montecchio di Terni, organizzato dalla pro loco in collaborazione con il Comune e l'associazione sportiva dilettantistica Dario Bianchi di Castiglione in Teverina. Affascinante il percorso che si snoderà lungo i sentieri sterrati tra i boschi, gli oliveti e i vigneti della zona, toccando, tra gli altri, il parco Le Colonie, il Pian dell'Ara, l'Osservatorio forestale, il parco dell'Elce bello nonché Parco archeologico del Vallone San Lorenzo.

    La manifestazione rientra nelle attività socioculturali e ricreative dell'ormai pluriennale gemellaggio tra i quattro capoluoghi comunali italiani aventi identico toponimo: Montecchio (Terni), Montecchio Maggiore (Vicenza), Montecchio Emilia (Reggio Emilia) e Montecchio Precalcino (Vicenza), cui quest'anno si aggiungeranno le rappresentanze di Montecchio (Comune di Cortona, Arezzo) e Montecchio (Comune di Giano dell'Umbria, Perugia).

    La Cicloturistica non ha carattere competitivo, è infatti un'occasione di promozione turistica alla scoperta di luoghi suggestivi e incontaminati, di valorizzazione dei prodotti tipici del territorio e di sano relax cui tutti - giovani e meno giovani, allenati e meno allenati - sono invitati a partecipare. I percorsi a disposizione dei ciclisti sono due: il primo, per amatori, ha una lunghezza pari a 25 km e presenta 500 metri di dislivello; il secondo, per ciclisti esperti, ha una lunghezza pari a 39 km e presenta 1.200 metri di dislivello.

    Per i partecipantisono stati allestiti punti di ristoro lungo il tracciato. La partenza e l'arrivo di ambedue i percorsi sono fissati in Piazza Garibaldi, dove la pro loco offrirà un pranzo a tutti i partecipanti e ai loro familiari e accompagnatori. Successivamente verranno assegnati dei riconoscimenti ai partecipanti e si apriranno i mercatini artigianali dislocati lungo le vie del centro storico in occasione della festa di San Bernardino.

    L'organizzazione ricorda che le iscrizioni alla Cicloturistica terminano oggi    e che  ai primi cento iscritti sarà dato in omaggio un pacco gara contenente prodotti tipici locali. Sarà tuttavia possibile iscriversi anche nel corso della mattinata del 21 maggio, prima delle 9. Tutte le info a https://www.facebook.com/Cicloturistica-Montecchio-dItalia-1916826795220506/ .  (ptn 374/17

     (del 17/05/2017 in Evidenza)
     

    Due gli appuntamenti importanti in questa settimana

    Presso l'Università delle Tre Età di Orvieto, altri interessanti appuntamenti culturali che verteranno, nella settimana entrante, sulla musica e sulla storia.

    Martedì 16 Maggio 2017, alle ore 10 e nella prestigiosa Sala Eufonica della Biblioteca Comunale, si concluderà la fortunata rassegna "Suggestioni Chopiniane" ideata e condotta dal M° Riccardo Cambri, con un ultimo incontro dedicato al Concerto N.2 in mi minore per pianoforte e orchestra di Frédéric Chopin.

    Giovedì 18 Maggio 2017, invece, alle ore 10:30 gli interessati si ritroveranno al Museo Claudio Faina per visitare la mostra "L'intrepido Larth - Storia di un guerriero etrusco", con una guida d'eccezione come il Prof. Giuseppe M. Della Fina.

     (del 15/05/2017 in Evidenza)
     

    L'8^ edizione del premio ha visto risaltare AzzurraOrvieto basket  e la Pallavolo AZ Zambelli, squadra più votata dai lettori, la prima, squadra OrvietoSport , la seconda

    Orvieto - Si chiude con il consueto successo di pubblico e partecipazione l'edizione numero 8 del Premio OrvietoSport, manifestazione curata dalla testata sportiva OrvietoSport.it in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Orvieto - Assessorato allo Sport. In questa edizione, che si è svolta sabato 13 maggio, al Palazzo del Capitano del Popolo - Sala dei 400, ancora una volta si è voluto premiare chi, a giudizio della redazione, ha raggiunto nella stagione invernale 2016/2017 i migliori risultati sportivi. Accompagnati dalle musiche dei Vintagee, Monica Riccio, Luisa Calistri, Luisiana Nenna e Carlo Fidani, hanno condotto l'edizione 2017 del premio che anno dopo anno mantiene inalterato il proprio appeal richiamando l'attenzione di tutto il mondo sportivo orvietano. Un particolare saluto in diretta audio è stato riservato a Giovanni Ruggeri, costretto in ospedale a causa di un incidente stradale e che insieme agli altri avrebbe dovuto condurre l'evento. Alla presenza del sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani, della vicesindaco e assessore allo Sport del comune di Orvieto, Cristina Croce e della consigliera comunale con delega allo Sport, Roberta Cotigni, sono state consegnate le menzioni speciali e i premi della redazione. Presenti Rita Custodi, presidente del Panathlon Club Orvieto, Federica Bartolini presidente di Uisp Orvieto-Medio Tevere, Savio Avola consigliere regionale Figc e numerosi presidenti delle realtà sportive locali, nonché atleti e familiari.
    Presenti inoltre, per la targa "Giulio Ladi", i giornalisti Roberto Pace che ha portato i saluti del presidente dell'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria, Roberto Conticelli, e Stefano Giommini in rappresentanza della USSI - Umbria Unione Stampa Sportiva Italiana, Sara Palazzetti per le famiglie Ladi/Palazzetti.

    "In tutti questi anni - le parole di inizio del direttore di OrvietoSport.it, Monica Riccio - abbiamo vissuto insieme a voi gioie, promozioni, retrocessioni, addii, arrivi, partenze. Abbiamo conosciuto tanti allenatori, tanti giocatori, atleti e atlete. Abbiamo visto nascere nuove società, nuove manifestazioni. Abbiamo seguito dalle nostre pagine eventi, gare, manifestazioni, premiazioni, insomma ci siamo stati. Accanto a voi. Perché noi il giornalismo sportivo lo facciamo in campo, non alla scrivania, perché noi lo sport lo viviamo insieme a voi, a chi c'è stato e a chi ci sarà. Questo è il nostro modo di raccontare lo sport orvietano. Vivendolo."

    La squadra vincitrice del sondaggio "La squadra dell'Anno 2017" Azzurra Orvieto ha ritirato la coppa messa a disposizione dal comune di Orvieto - Ufficio Sport insieme al proprio presidente Giampiero Giordano e al coach Massimo Romano. Le targhe "Squadra OrvietoSport 2017" e Sportivo dell'Anno OrvietoSport 2017" non potevano che essere consegnate alla Pallavolo AZ Zambelli Orvieto al suo coach Matteo Solforati, protagonisti della storica promozione in serie A2 conquistata in questa stagione. La targa di "Atleta dell'Anno" è stata consegnata a Emanuele Botta, karateka campione del mondo Iku cadetti della scuola Keikenkai del maestro Antonio Affatati.

    Il premio OrvietoSport è stato realizzato con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Orvieto, assessorato allo sport e con il sostegno del Vivaio dell'Arcone, del Bar Montanucci, della Pizzeria Antica Arte Napoletana, della Bottega del Tortellino e della Tenuta Vitalonga.

    In questa edizione è stata inaugurata l'istituzione di un premio che l'assessorato allo Sport del Comune di Orvieto ha voluto consegnare a Romolo Pelliccia, podista ottantenne, che non solo è in attività ma che vanta un ricco palmares di successi e medaglie a livello mondiale.

    La Targa "Giulio Ladi", in questa edizione consegnata al giornalista sportivo Stefano Bagliani (Settecalcio.it) è stata realizzata con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Orvieto, con il patrocinio dell'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria, con il patrocinio della USSI Umbria, e grazie alla concessione delle famiglie Ladi/Palazzetti.

    Tutti i premiati della edizione 2017

    Squadra dell'Anno sondaggio
    Azzurra Orvieto

    Atleta dell'Anno
    Emanuele Botta

    Squadra OrvietoSport 2017
    Zambelli Orvieto

    Sportivo dell'Anno 2017
    Matteo Solforati

    Memoria
    Giuseppe Mariani

    Carriera
    Paolo Egidi

    Giovane Promessa
    Mattia Ciambella

    Migliore risultato giovanile
    Valdichiana Umbra - Progetto Academy Azzurra

    Orvietani Protagonisti
    Federica Bartolini - Marco Gerenich - Federico Giulivi

    Al fianco dello Sport
    Roberto Biagioli

    Manifestazioni Storiche
    Torneo "M. Frustalupi"

    Amatori vincenti
    Bar Duomo - Allerona

    Squadra fuori dal comune
    San Venanzo - ACD Allerona

    Gli Inossidabili
    Alberto Pelliccia

    OrvietoSport siamo noi
    Carlo Fidani

    Targa "Giulio Ladi" 2017
    Stefano Bagliani - Settecalcio.it

    Premio Assessorato allo Sport 2017
    Romolo Pelliccia

     (del 14/05/2017 in Evidenza)
     

    Nell'ambito del sondaggio indetto dal Quotidiano On Line "Orvieto Sport"    

    azzurra 2016_4E' Azzurra Orvieto la squadra più votata dai lettori nel consueto sondaggio di fine stagione. La squadra del presidente Giampiero Giordano ha conquistato il podio del sondaggio "La squadra dell'Anno" edizione 2017 con 441 voti (37%) dei 1187 espressi. Seconda a pochissimi voti di differenza (428) la Zambelli Orvieto, e terza l'Orvietana Rugby con 78 voti. Nonostante la partenza un po' travagliata che aveva costretto la redazione a fermare il sondaggio per poi riproporlo attraverso i social, tanti ancora una volta i lettori che hanno voluto esprimere la propria simpatia verso la propria squadra.

    La Squadra dell'Anno 2017 sarà premiata sabato 13 maggio, alle ore 17.00, al Palazzo del Popolo - Sala dei Quattrocento all'interno del Premio OrvietoSport edizione numero 8. Il premio come di consueto gode del patrocinio ed è pensato in collaborazione con il Comune di Orvieto / Assessorato allo Sport. In questa edizione come nella precedente sarà assegnata anche la Targa "Giulio Ladi" riservata a chi lo sport lo racconta e sotto il  patrocinio della USSI - Umbria (Unione Stampa Sportiva Italiana) e dell'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria.

    Durante la cerimonia, una sorta di finale di stagione per la redazione di OrvietoSport, saranno premiati con menzioni speciali atleti e squadre che si sono particolarmente distinti e saranno consegnate le targhe "Squadra dell'anno OrvietoSport" e "Atleta dell'anno OrvietoSport", premi con cui la redazione intende celebrare le migliori prestazioni della stagione che si sta concludendo.

    Albo d'Oro

    edizione 2010 - squadra dell'Anno votata dai lettori - Atletica Libertas

    edizione 2011 - squadra dell'Anno votata dai lettori - Orvietana Amatori

    edizione 2012 - squadra dell'Anno votata dai lettori - Orvietana Amatori

    edizione 2013 - squadra dell'Anno votata dai lettori - Ciconia Calcio

    edizione 2014 - squadra dell'Anno votata dai lettori - Atletica Libertas

    edizione 2015 - squadra dell'Anno votata dai lettori - Ciconia C5 femminile

    edizione 2016 - squadra dell'Anno votata dai lettori - Atletica Libertas

     (del 01/05/2017 in Evidenza)